Thai Si Royal Thai SPA Treviso

Thai Si Royal Thai SPA Treviso

In cima alla mia wishlist ideale, sapete che cosa c’è (forse, nel caso non lo sapeste ecco). Tornando molto di più con i piedi per terra, da un po’ di tempo una delle cose che mi piace regalare e ricevere non sono cose prettamente materiali, ma tempo. Tempo da dedicare a se stessi come un concerto, un viaggio, una giornata alla spa. Trovo che il tempo sia la risorsa più preziosa che abbiamo e quindi, perchè sprecarlo?

Quando mi hanno offerto di passare una giornata alla Thai Si Royal Thai SPA di Treviso, vi dico la verità, ci ho messo giusto un attimo ad accettare; questo perchè adoro i massaggi (per dire lo scorso Natale mia mamma mi ha regalato un buono per 10 massaggi) e sono probabilmente i pochi momenti in cui riesco veramente a staccare. E poi memore dell’esperienza di Portorose (le SPA appartengono alla stessa catena di luxury hotel e SPA, Life Class) ho pensato di provare questa struttura che si trova a Lovadina di Spresiano (Treviso), a cinque minuti dall’autostrada e a poco più di un’ora da casa mia. Una specie di oasi di pace a due passi dalla città, quindi perfetta per chi vuole prendersi anche solo qualche ora di relax senza dover fare troppa strada.

La struttura comprende una wet zone (bagno turco, sauna, idromassaggio, doccia nebulizzata), la zona massaggi, e 33 stanze tra cui superior e junior suites; un ambiente arredato secondo il gusto Thai, che dà su un laghetto artificiale ma molto carino. Sono stata fortunata ad aver trovato una giornata stupenda, riuscendo a godere anche di qualche minuto nel solarium all’aperto a cui accedere direttamente dalla mia stanza.

Pulizia, cortesia, professionalità se dovessi sintetizzare la mia esperienza al Thai Si sono le prime cose che mi vengono in mente; pazienza, gentilezza, buon cibo e stanze enormi e nuovissime, le altre. Davvero, non ho trovato nulla che non andasse bene, o fuori posto; personalmente ho fatto un trattamento al viso all’ossigeno con acidi di frutta di 60 minuti, un’oretta nella wet zone (se volete utilizzarla vi consiglio di prenotarla perchè è piccolina) e un massaggio thailandese di 80 MINUTI che mi ha rimesso al mondo; le massaggiatrici sono le migliori! (ho apprezzato anche che usassero la mascherina, non so se vi è mai capitato di farvi fare un massaggio alla testa da qualcuno che ha mangiato pesante, no way). Sul sito potete trovare molti pacchetti e tutte le tipologie di massaggio che potete prenotare: se decidete di farne uno al viso vi consiglio quello “à la carte”; sostanzialmente non selezionate un trattamento specifico, ma in base a come vedono la vostra pelle in quel momento vi propongono il trattamento più adatto. Tipo che se hai il colorito spento non ti ritrovi a dover fare il massaggio contro le rughe perchè due mesi prima avevi prenotato quello :)

In quanto alla cucina potete spaziare dalla cucina tradizionale veneta al classico thai; io a pranzo ho mangiato baccalà mantecato e risotto al radicchio rosso di Treviso, mentre la sera ho mangiato thai. Morale della favola? Non volevo più tornare a casa!

p.s. a proposito di regali, anche al Thai Si vi offrono la possibilità di regalare un buono magari da mettere sotto l’albero di Natale, da donare a San Valentino o per un compleanno, leggete qui come fare.

 

Commenti Facebook

Powered by Facebook Comments

Elena Schiavon, blogger. (Padova, IT) A luglio è uscito il mio primo libro, un manuale sul "Little black dress - piccola guida al tubino nero" edito da Astraea. Colleziono rossetti rossi e scarpe. Sono co-fondatrice di www.impulsemag.it.

Share This Post

1 Comment

  1. leonardo - 13 maggio 2013

    Ciao! Vorrei solo dire un grazie enorme per le informazioni che avete condiviso in questo blog! Di sicur

Leave a reply

Perché?