Museum, la collezione per l’inverno 2011/2012

Conoscete Museum? Io ho avuto il piacere di approfondirne la conoscenza nel corso di un’intervista che potete leggere qui, in cui il responsabile marketing mi ha raccontato chi sta dietro quest’azienda, cosa fa, dove va e quali siano i valori e le idee alla base della creatività. E dal momento che mancano pochissimi giorni al Natale, scorrendo i cataloghi di Museum ho pensato che in effetti io la mia letterina a Babbo Natale la devo ancora scrivere…
Di solito mi riservo qualcosa di “importante”da regalarmi in quest’occasione: una bella borsa, un paio di scarpe particolari, o, più spesso un capo spalla come un giaccone o un piumino invernale. All’interno della mia lista (che si sta allungando sempre più) di desideri quest’anno ho inserito anche un bel giaccone Museum. Dopo aver speso ore giocando a  scegliere il proprio prodotto preferito, vi suggerisco alcuni dei pezzi della collezione più belli (secondo il mio punto di vista), sia da uomo che da donna. Magari vi può essere d’aiuto anche per la vostra letterina…e se volete aiutare Babbo a trovare la retta via (i punti vendita), inserite nella letterina questo link
Per la donna:
Il Layla è un parka con cappuccio con pelliccia (staccabile!). È realizzato in tessuto di nylon cotone water repellent e imbottito in morbida piuma che grazie al suo filling power (l’imbottitura bella fitta) garantisce un efficace isolamento dal freddo esterno. Questo giaccone è chiuso con zip e bottoni, ha due tasche applicate e due nascoste scaldamani. Ideale per le serate più fredde dell’inverno e per le super freddolose come me, costa 600 euro.
Silvie è una giacca trapuntata con cappuccio staccabile, realizzata in nylon water repellent e imbottita in morbida piuma che grazie al suo filling power garantisce un forte isolamento dal freddo esterno. La chiusura è frontale con bottoni a pressione e ha il collo a scialle imbottito. Costa 550 euro.
Il Tracy è un giubbotto realizzato in lana con interno e bordo cappuccio in pelliccia ecologica per renderlo confortevole e ancora più caldo. La chiusura frontale con alamari dà un tocco vintage (delizioso!).Costa 550 euro.

Per l’uomo:
Lo Shorty è un bomber con cappuccio bordato in pelliccia (staccabile) realizzato in tessuto di nylon/cotone, con l’interno trapuntato e imbottito in piuma. L’esterno delle tasche davanti con reflex e porta ID card è ribaltabile all’interno della tasca stessa per poter scegliere un aspetto più urban al giubbotto. Costa 550 euro.

L’Air  è un Bomber realizzato in “piuma diretta”, una tecnica che consiste nell’iniettare la piuma direttamente sotto al tessuto principale (quindi downproof) senza l’utilizzo del sacco piuma; questo aumenta in maniera percepibile il confort del giubbotto che risulta molto soffice, traspirante e leggero. Ha anche una tasca con zip invisibile sul petto, viene venduto con bag in cui è possibile impacchettare il giubbotto grazie alla sua sofficità. Costa 449 euro.
Il Maine è un parka con cappuccio staccabile. È realizzato in tessuto di cotone nylon waterproof e breathable e imbottito in piuma per ripararsi dal freddo nel periodo più rigido dell’inverno. Costa 699 euro.
Io ho scelto il mio (avete capito quale?)…voi avete scelto il vostro?

Commenti Facebook

Powered by Facebook Comments

Elena Schiavon, blogger. (Padova, IT) A luglio è uscito il mio primo libro, un manuale sul "Little black dress - piccola guida al tubino nero" edito da Astraea. Colleziono rossetti rossi e scarpe. Sono co-fondatrice di www.impulsemag.it.

Share This Post

1 Comment

  1. Alessandra Casciaro - 21 dicembre 2011

    Difficilissimo sceglierne uno sono tutti così belli!! Il modello Tracy forse è il più sfizioso…. Ma gli altri due (parlo dei modelli da donna) non sono da meno…

    Ale

Leave a reply

Perché?