Kenzo blogger event+interview to Patricia Tranvouez

Il backstage degli scatti di una campagna pubblicitaria

Qualche tempo fa ho avuto la possibilità di intervistare Patricia Tranvouez, neo direttore generale di Kenzo Parfums; è da meno di un anno che Patricia ricopre questa importante carica, che ha accettato “per l’approccio creativo unico, l’attenzione ai dettagli, l’originalità, la multiculturalità e la poesia che infonde in tutte le sue creazioni“.
Un mondo, quello di Kenzo, fatto di poesia, di attenzione al lato più femminile della donna, grazie allo spirito della Maison e del lavoro (sul fashion) dell’italianissimo Antonio Marras che ne è Direttore Creativo; le collezioni di Kenzo sono presentate in location insolite, è un piacere condiviso con numerosi spettatori. La passerella diventa una scena con una coreografia elaborata dove si tengono “sfilate spettacolo”. Una nuova generazione di sfilate che creano l’evento e si imprimono nella memoria dei giornalisti di tutto il mondo, come una delle ultime, quella per celebrare i 40 anni del marchio, che ha portato in passerella i look più iconici della griffe.
Direttore Creativo di Kenzo Parfums è  Patrick Guedj, che firma la regia e la fotografia dei filmati e dei visual pubblicitari di Kenzo Parfums: nessun artificio, pochissimi ritocchi, solo luce naturale, immagini spontanee e colorate con inquadrature precise e rigorose. Il suo approccio alla fotografia è sensuale, estetico, grafico e materico.

Ma torniamo a Patricia e alle sue risposte.
A chi si rivolgono i profumi di Kenzo?
L’obiettivo del nostro lavoro a Kenzo è quello di creare prodotti che aprano orizzonti, che sorprendano e che diano emozioni. Il nostro target è costituito da tutti e tutte coloro che vengono toccati dal questo messaggio.
Come nasce un profumo di Kenzo?
Come nasce un profumo Kenzo è sempre una storia a parte. Questa storia – può essere un fiore in una città come per Flower by Kenzo, un viaggio d’amore, Kenzo Amour– poi si sviluppa e diventa il filo conduttore di un mini film. Questo materiale visivo diventa poi il motivo attorno a cui ruota il lavoro di tutte le persone coinvolte nel progetto: il naso, il designer del packaging etc. la storia e il materiale conferiscono al prodotto una sua forza e una vera e propria anima. Ad ogni modo il processo creativo è sempre unico e particolare.
Perché una donna sceglie un profumo Kenzo e non un altro?
Penso che lo facciano perché amano il profumo ma anche perché magari sono attratte dalla comunicazione non convenzionale di Kenzo, piuttosto che dalla bellezza dei packaging che sono veri e propri oggetti di design. Ma soprattutto perché credo che le donne cerchino qualcosa di diverso, e la scelta di Kenzo non è di sicuro una scelta banale.
E perché secondo lei dovrebbe farlo?
Secondo me una donna deve scegliere un profumo, Kenzo o altro che sia, perché si sente bella mettendolo.
Quanto è importante per un marchio prestigioso come Kenzo la parte profumeria?
La moda è cambiamento, ed è il mezzo attraverso cui i marchi interpretano il proprio tempo. I profumi sono l’espressione senza tempo di un brand; in questo senso, moda e profumi riescono a dare, assieme, un’immagine più completa di un marchio. In più, i profumi raggiungono un pubblico più vasto rispetto a chi compra la moda; i profumi sono un buon modo per un cliente per cominciare a conoscere un marchio e per scoprire il suo mondo; moda e profumi sono mondi interconnessi e molto importanti l’uno per l’altro, questo significa che certamente la profumeria ha un ruolo molto importante per qualunque brand.
Un consiglio di bellezza per l’estate…
Io vaporizzo sempre sul mio viso Fresh Lotus Water di KenzoKi che ha il potere di idratare e rinfrescare. In più, ha un profumo meraviglioso!
Cosa ne pensa dei blog e dei blogger? Pensa che siano degli opinion leader o che siano un fenomeno passeggero?
I blog ci sono per restarci, crescono e cambiano il mondo della comunicazione. Il blogger è al contempo un consumatore e un “giornalista” che ha un rapporto molto diretto con i suoi lettori. I blog sono un nuovo e importante strumento di connessione tra i brand e i consumatori e noi abbiamo cominciato a conoscere ed esplorare il loro mondo.
Quali sono i blog che sposano di più lo stile Kenzo secondo lei?
I blog aperti alle novità, con una certa curiosità rispetto alla vita, all’arte e alle alter culture; non sono necessariamente beauty blog. Non è tanto importante il tema di un blog, quanto l’attitude del suo autore che interessa.
Quali saranno le strategie di comunicazione on-line di Kenzo?
Tutto quello che posso dire è che ci saranno delle belle sorprese!
Pensa che la Maison Kenzo coinvolgerà i blogger anche agli eventi di solito riservati alla stampa tradizionale come sfilate e presentazioni o per i blogger verranno creati degli eventi “a parte”?
Io considero i blogger tanto quanto I giornalisti e ho deciso di condividere con loro le stesse informazioni che condivido con la stampa tradizionale. Tra loro cambiano solo le tempistiche, dal momento che i blog diffondono le informazioni in modo istantaneo. Il punto chiave per un brand è quello di scegliere il momento giusto perché il consumatore lo recepisca. Non seguiamo delle regole precise, ma ci teniamo che il consumatore finale sia informato al momento giusto. Quindi sulla base delle informazioni che vogliamo veicolare, e considerando i tempi, pensiamo che ci saranno incontri con i giornalisti piuttosto che eventi ad hoc per il blogger: quello che è certo è che deve trasmettere la stessa passione a tutti!
L’intervista originale in inglese
Which is the target of Kenzo Perfumes?
The focus of our work at Kenzo is creating products that open horizons, surprise and give emotions. Our target includes all those who feel touched by our message.
Can you tell me something about the creation process of a Kenzo fragrance?
Every Kenzo fragrance is born out of a story. This story – it may be a flower in the city (FlowerByKenzo), or a journey of love (KenzoAmour) – then develops into images or the storyboard of an advertising movie. This visual material constitutes the brief for all creative involved in the project: the bottle designer, the nose. The story and the visual material confer to the product a strong identity and a soul. However, creation – above all at Kenzo – happens in different ways and sometimes we might just give
carte blanche to the bottle designers and the nose and we let ourselves be surprised.
Why do women choose a Kenzo fragrance instead of another one?
I think that this is because they like Kenzo olfactory signature, but also because they are moved by Kenzo unconventional advertising and the beauty of Kenzo fragrance bottles, which are pure objects of design. Above all I believe because some women want a touch of something different, and for sure Kenzo is not a mainstream choice.
Why do you think women should choose a Kenzo fragrance?
The only reason why a woman should buy a Kenzo scent or any other is to feel beautiful when wearing it.
What is the importance of fragrances for such a prestigious brand like Kenzo?
Fashion is all about changes, how the brand interprets times. Fragrances are the timeless expression of the brand. In this sense, fashion and fragrances together give consumers a more complete picture of the brand. Moreover, fragrances reach a wider public than that acquiring fashion. Fragrances are hence for the majority of consumers a good way to start with the brand, and to discover its universe. Fragrances and fashion are complementary and very significant one to the other…which means that fragrances have a very important role indeed.
A beauty tip of yours for summertime…
I continuously spray Fresh Lotus Water from KenzoKi on my face, it hydrates and freshens up. Plus it smells wonderfully!
What do you think about blogs and bloggers? Do you consider them as opinion leaders or just as a phenomenon of the moment?
Blogs are here to stay, grow and change the world of communications. A blogger is at the same time a passionate consumer and a journalist who has a very close link with his readers. Blogs are the new important layer between brands and consumers that we have started to explore.
In your opinion which blogs are more consistent to Kenzo?
Those blogs open to the world, curious about life, art and other cultures. They do not have necessarily to be about beauty. It is not much the topic that matters, but the attitude of the people writing the blogs.
Can you tell me something about Kenzo on-line communications strategies?
All I can tell is that you’ll be surprised!
Do you think that the Kenzo Maison will involve bloggers in traditional press events like fashion shows or press conferences or do you think that it is better to have specific bloggers events?
I consider bloggers as journalists and therefore have decided to give them the same kind of information. Only the timing may be different, as bloggers diffuse the information instantly. The key question for a brand is to diffuse the message when the time is right for the consumers. We do not follow strict rules, but we adapt to make sure that the consumer is informed at the right time. So, according to the type of news we have for you, the event could be common with journalists or separate, but for sure, it has to provide the same passion and excitement for everyone!

Flower by Kenzo
Kenzo Amour
Kenzo Homme

Commenti Facebook

Powered by Facebook Comments

Elena Schiavon, blogger. (Padova, IT) A luglio è uscito il mio primo libro, un manuale sul "Little black dress - piccola guida al tubino nero" edito da Astraea. Colleziono rossetti rossi e scarpe. Sono co-fondatrice di www.impulsemag.it.

Share This Post

Leave a reply

Perché?