My best (for): gambe, capelli, naso e sopracciglia

My best (for): gambe, capelli, naso e sopracciglia

Quante di voi quando si guardano allo specchio cominciano con l’elenco di ciò che non va? Le sopracciglia troppo folte (o troppo sottili), le cosce che sono sempre troppo, il naso grande, i capelli che se siamo ricce vorremmo essere lisce e viceversa. Per tutte queste cose io personalmente ho trovato dei palliativi: soluzioni no, ma qualche trucchetto quando mi serve.

Cosce: con la mia favolosa linea mediterranea –su cui non posso fare nulla – mi ritrovo spesso a sognare gambe chilometriche e magrissime. Non mi posso lamentare, ma se siete alla ricerca di un aiutino, i jeans Fornarina tolgono un bel po’ di spessore; da usare con moderazione, ma autostima a mille.

Sopracciglia: dopo che sono andata all’Eyebrow Benefit di Sephora (Torino Via Roma, per la precisione, con la gentilissima Sara che mi ha pure truccata) non mi sono più toccata le sopracciglia da sola. Ora non combatto più contro la diversità della mia sopracciglia sinistra da quella destra, fermo restando che, come mi ha spiegato Sara, le sopracciglia non saranno mai uguali perché i piani del viso sono diversi.

Naso: dunque io ho il naso all’insù ma a volte me lo vedo davvero troppo evidente. Ho scoperto che ad esempio sbagliavo nell’applicazione di fard e terre; un contouring del viso ben fatto aiuta molto a mettere in luce alcune parti del viso e a metterne in ombra altre. Io uso la Terre Saharienne di YSL e la Terracotta di Guerlain o il Dreaming Summer (nomen omen) di Deborah.

Capelli: la settimana scorsa ero da Redken per la presentazione della linea dedicata alle teste “ricce”. Io di natura ho il capello molto riccio, che naturalmente piastro/liscio/tiro/pettino fin dall’età della ragione per cercare di renderlo il più possibile liscio. Non che mi sia convertita al riccio, ma grazie al mio hair stylist Marco ho appreso una tecnica di asciugatura dei ricci per non avere una testa tipo medusa; sostanzialmente basta asciugare i capelli prendendo delle ciocche e arrotolandole ad una a una, ottenendo delle specie di rasta. Quando i capelli sono asciutti, si passano le mani in mezzo e il riccio è bello, morbido e non stopposo (ecco la mia versione).

E voi, avete dei vostri “best”?

Commenti Facebook

Powered by Facebook Comments

Elena Schiavon, blogger. (Padova, IT) A luglio è uscito il mio primo libro, un manuale sul "Little black dress - piccola guida al tubino nero" edito da Astraea. Colleziono rossetti rossi e scarpe. Sono co-fondatrice di www.impulsemag.it.

Share This Post

2 Comments

  1. I love Mulberry - 20 maggio 2013

    This is the best article I have read, thank you, I have learned a lot !

  2. Guerlain Terracotta Sole 2013 | Elena Schiavon - 20 giugno 2013

    [...] Guerlain ha creato la sua famosa Terracotta compatta nel 1984 per garantire un’abbronzatura impeccabile di “tre settimane in 3 minuti”. La linea Terracotta si arricchisce a mano a mano che il tempo passa (e noi ne abbiamo sempre meno a disposizione) di tanti nuovi prodotti che aiutano a mantenere e migliorare l’abbronzatura. Il mio preferito è Jambes de Gazelle, ma ecco alcuni prodotti della linea sole che sto utilizzando (per quanto riguarda il solare per un’ora per la mia prima esposizione solare). [...]

Leave a reply

Perché?