FASHIONCAMP 2012: I BELIEVE

(foto Raffaele Mariniello)

Credo alle persone.

Credo nella collaborazione.
Credo nell’innovazione. Quella non pianificata a tavolino, ma che nasce dalle idee, dall’empatia, dall’entusiasmo.
Credo ai visionari, a chi sa immaginarsi qualcosa che poi si traduce in una realtà bellissima.
Credo nell’energia che generano le persone assieme.
Credo che si possa vivere divertendosi, che si possano superare scogli apparentemente insuperabili, con la forza di un’idea.
Credo che ci siano momenti in cui sono gli altri che ti possono dare una speranza, quando tutto sembra chiudersi in un vortice inespugnabile.
Credo che se sorridi, la vita una parte di quei sorrisi te li restituisca.
Credo che che credere sia una fonte di elergia e forza incredibile.
Credo che la r-Evolution, dalla moda alla nostra vita, la possiamo fare tutti. Ciascuno di noi, a modo suo. Non arrendendosi, credendo nelle proprie idee, provando, sbagliando, e riprovando.
Per tutti questi motivi amo Fashion Camp.
Perchè quando pensavo che forse non avrei mai combinato nulla nel mondo della moda, ho trovato persone, incroci, idee che mi hanno cambiato la vita.
Perchè l’energia che sprigionano le persone messe assieme non ha eguali.
Perchè dà forma alle idee, alle relazioni, alle possibilità.
Perchè il Fashion Camp è fatto di persone con una forza straordinaria, che hanno il coraggio e lo spirito per credere nel futuro.
Perchè ho conosciuto decine di persone meraviglise, interessanti, pungenti, intriganti, divertente, creative, passionali, gioiose. Ecco, perchè attraverso questo si fa la r-Evolution. Si cambia, assieme, e perciò grazie a tutte le persone che ho incontrato, che ho conosciuto, e che in piccolissima parte vedete nelle foto.

update: come mi fa notare un/a “gentile” commentatore anonimo, il post sarebbe ispirato al film Radiofreccia. Non ci avevo pensato, ma il parallelo può essere interessante.

Fashion sisters (con Demetra)

We are all (blog)stars! Antonio

Irene, new entry di Fashion Hall

Con la Simona

The Boss, Arianna (foto Raffele Mariniello)

Roberta di Camerino <3 (e Val)

Simona

Paola

La mia camicia :-)

Elisa

Gianni e Pinotto

Val

Simo

Seguimi su Instragram e Twitter @elenaschiavon

Commenti Facebook

Powered by Facebook Comments

Elena Schiavon, blogger. (Padova, IT) A luglio è uscito il mio primo libro, un manuale sul "Little black dress - piccola guida al tubino nero" edito da Astraea. Colleziono rossetti rossi e scarpe. Sono co-fondatrice di www.impulsemag.it.

Share This Post

5 Comments

  1. Sara Quaglia - 17 giugno 2012

    Sono bellissime queste foto e bellissimo e' ciò che hai scritto, ti condivido in pieno!!
    Un bacione e buona domenica!!
    x

    http://iwantedtobeblonde.com/

  2. Torino Style - 17 giugno 2012

    peccato non essersi incontrate! Un bacio

  3. Anonymous - 17 giugno 2012

    Demetra ma erano necessarie ben 5 dita fuori dalla “spuntatura” delle scarpe?!?!?
    Elena poi quella “scollatura” sul davanti…è davvero out.

    Ah l'articolo ad inizio pagina…è una chiara citazione del film “radiofreccia” vero?

    Mi chiedo ma voi di che moda parlate se andate in giro conciate così!!!

    tu
    tu
    tu
    tuuu

    • Elena Schiavon - 17 giugno 2012

      Mi fa sempre piacere quando qualcuno riesce a fare delle critiche senza insultare; mi fa ancora più piacere se ci mette almeno un nome. Sono apertissima al confronto, e per quanto riguarda le cose, ne parlo come meglio credo, visto che questo è il mio blog. So che non a tutti può piacere. Buona domenica!

Leave a reply

Perché?